La Triumph Tiger 800 XC è una moto piena di tecnologia e pensata per accontentare anche i rider più esigenti. Tra le funzionalità in essa incorporate devono essere citate l’ABS disinseribile, il Triumph Traction Control e la grandissima potenza garantita dal motore a tre cilindri dai consumi più contenuti e da 95 CV, evoluto in un ambito elettronico e maggiormente autonomo.

Le prove su strada di questo veicolo ha confermato i vantaggi che erano già stati notati da altri test-driver, ovvero le buone sospensioni ed un motore ottimo. Certo, qualche finitura anche estetica è sicuramente migliorabile e poteva (e potrebbe ancora) essere resa meno spartana, tuttavia questo piccolo svantaggio si compensa bene anche con il fatto che i consumi sono diminuiti rispetto a modelli simili della casa inglese e di altri marchi.

Scheda Tecnica Triumph Tiger 800 XC

Ecco la scheda tecnica della Triumph Tiger 800 XC da cui potrai estrapolare i dati principali e più significativi.

Scheda Tecnica
Marca Triumph
Modello Tiger 800 XC
Cilindrata 800 cc
Cilindri 3
Serbatoio 19 lt
Consumi 20 km/lt
Peso 196 kg
Potenza 95 cv
Dim. Ruote 21 ant. / 17 post.
Produzione 2011 – oggi
Prezzo Nuova da € 12.800
Prezzo Usata da € 6.000

Opinioni

Questa moto ha da poco compiuto quattro anni ed è stata profondamente rinnovata rispetto all’ultima versione, con l’obiettivo dichiarato di confermarsi tra le moto più vendute ed apprezzate nel settore delle maxi enduro. Triumph Tiger 800 XC resta un modello essenziale per l’economia e la credibilità dell’azienda inglese: a confermarlo bastano solo le vendite di questo esemplare, 35.000 sin dalla prima uscita sul mercato.

Nonostante il restyling sostanzioso a cui è stata sottoposta, Triumph Tiger 800 XC viene ancora proposta in diverse versioni: la più completa in assoluto è la XCX.

Triumph Tiger 800 XC fuoristrada

Rispetto all’altra versione XR quella XC è contraddistinta dalla presenza del becco anteriore, con cerchi a raggi da 21” ed una attitudine aggressiva sia su fango che su terra.

La Triumph Tiger 800 XC ha poche variazioni estetiche rispetto alle precedenti versioni del modello e la sensazione netta è che ne sarebbero servite di più. Tuttavia dal punto di vista delle funzionalità i cambiamenti ci sono stati eccome. Basti pensare che i fianchetti del serbatoio e le sovrastrutture sono state studiate per aumentare le prestazioni sotto il profilo del raffreddamento del motore, con un radiatore più grande.

I tecnici e progettisti della casa inglese hanno posto particolare attenzione nell’ergonomia della moto, con un manubrio ed una sella regolabili esattamente come la frizione e le leve del freno. I due allestimenti con cui Triumph Tiger 800 XC viene offerta sul mercato sono XC base e l’XCx, maggiormente dotato e raffinato.

In entrambi i casi questo modello propone una gestione elettronica tramite comando ride-by-wire e la possibilità di adottare anche le mappature, il controllo di trazione (comunque disinseribile), il cruise control e l’ABS di serie che può essere disattivata nel caso di guida su sterrati.

La versione XCx mette a disposizione funzioni maggiormente sofisticate come l’ABS offroad ed il Traction Control, eventualmente corredato di modalità offroad e road.

Entrambe le versioni dispongono di quattro mappe dell’acceleratore, ovvero Rain, Sport, Road e Offroad. Nella versione XCx è tuttavia possibile attivare modalità di ride direttamente da un tasto posto sul manubrio.

Questa moto ha un telaio in tubi di acciaio e realizzato a traliccio, con sospensioni di marca differente rispetto alla serie XR della stessa moto. Sempre sulla Triumph Tiger 800 XC sono state installate le forcelle rovesciate WP. La forcella WP, rovesciata e regolabile, ha l’anodizzazione degli steli ed un mono-ammortizzatore che si può regolare in fase di estensione idraulica e di precarico.

Mono WP

Consumi

La già apprezzata versione di Triumph Tiger 800 XC con 95 cavalli e una velocità massima di 210 km/h è stata ulteriormente migliorata in diversi punti per aumentare la silenziosità meccanica e migliorare i dettagli del cambio a sei marce, ereditati a loro volta dalla Daytona 675. Con questi accorgimenti i consumi sono diminuiti del 17%. Inoltre il serbatoio da 19 litri della Triumph Tiger 800 XC permette di raggiungere i 438 chilometri di autonomia.

La sella di questa moto contiene un vano da 2,75 litri, molto comodo da utilizzare e può essere regolata in una delle due varianti a 840 oppure a 860 mm. Esiste comunque anche la possibilità di utilizzare una sella ribassata a soli 820 mm.

Difetti

Il difetto della Triumph Tiger 800 XC del livello di pedali del cambio e del freno sotto tono si è invece confermato anche in questa nuova versione, con le pedane per la salita del passeggero che risultano ancora troppo esagerate.

Il motore molto potente e lineare è il principale pregio che abbiamo colto, seguito dalla facilità nell’azionamento del cambio, dal comfort generale della moto e dalla guida agevole sia in strada che fuoristrada. Anche la frenata risulta potente e molto modulabile. I materiali ed i comandi di questa moto sono molto buoni nel complesso.

Accessori

Gli accessori per la Triumph Tiger 800 XC che puoi trovare in commercio sono moltissimi. Ti elenco quelli che secondo me sono i migliori e necessari per un viaggio avventura tenendo presente che nella composizione di base sono già presenti paracoppa in alluminio e tubolari paramotore:

Ti è piaciuto l'articolo?
[Voti: 11 Media Voto: 4.4]
Sono un appassionato di viaggi in moto, d'inverno mi piace scendere per le piste con il mio snowboard e fin dall'infanzia sono un fanatico del web. Ah, dimenticavo: polenta e salsiccia mi accompagnano durante tutto l'anno ;)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here