Se sei un motociclista che ama esplorare le terre selvagge, a stretto contatto con la natura sulle ali della libertà, sicuramente avrai sentito parlare della strada della Forra, uno dei sentieri più amati dai motociclisti. Winston Churchill la definì addirittura l’ottava meraviglia del mondo, e ne aveva tutte le ragioni poiché è un percorso fantastico tra le bellezze della natura. Chiamata più “burocraticamente” Provinciale 38, la strada della Forra parte dal Lago di Garda e arriva fino agli altopiani di Tremosine lungo il torrente Brasa. La strada fu costruita per volontà di Don Giacomo Zanini per collegare l’altopiano ed il lago, ed è riconosciuta come una delle strade più belle al mondo.

La strada della Forra vanta anche un prezioso cameo al cinema, poiché fece da sfondo ad un inseguimento mozzafiato di uno dei film di James Bond. Un motivo in più per percorrere la strada della Forra in moto!

Come raggiungere la strada della Forra

Prima di conoscere le bellezze da visitare in questo splendido scorcio paesaggistico, naturalmente bisogna prima arrivarci! Come raggiungere la strada della Forra? Nessun problema, è abbastanza semplice. Partendo dalla sponda bresciana della Strada Statale Gardesana Occidentale, all’altezza di Campione, devi seguire le indicazioni stradali per Tremosine. La strada della Forra è compresa tra Pieve di Tremosine e Tremosine, ed il percorso è di 5,8 chilometri, in cui sono racchiusi paesaggi e scorci di indicibile bellezza. Per percorrere la strada ci vogliono 10 minuti, ma ti suggerisco di fermarti per fare una pausa, scattare foto e girare filmati per immortalare una bellezza che sembra quasi sospesa nel tempo.

3 cose da vedere lungo la strada della Forra

La strada della Forra è una sorta di canyon “made in Italy”, caratterizzata da bellissime grotte, cavità ed una vista mozzafiato sul Lago di Garda. L’itinerario della strada della Forra all’altezza di Tremosine offre probabilmente il tratto più suggestivo di tutto il percorso, dove la strada sembra “strappata” dalla roccia offrendoti delle aperture naturali simili a balconi, da cui godere di una vista eccezionale e senza paragoni. Nei pressi della strada della Forra ti consiglio vivamente di visitare il Santuario di Montecastello, che sorge su un promontorio sul lago di Garda ed offre un panorama da favola sulla penisola di Sirmione e sulle cime del monte Baldo. All’interno puoi visitare degli affreschi della scuola di Giotto, rendendo la tua gita anche artistica! Ricordati però che il Santuario in genere è aperto da aprile fino ad ottobre. Infine dopo tante sgasate e derapate sarai stanco, quindi ti suggerisco di concedere un po’ di riposo a te ed alla tua moto con una pausa culinaria. Dove mangiare alla strada della Forra? In cima al tragitto c’è un caratteristico ristorantino con terrazza a circa 300-400 metri di strapiombo, dove gustare le prelibatezze del posto e godere di una vista magnifica, chiamata Terrazza del Brivido di Tremosine sul Garda.

Terrazza del Brivido di Tremosine sul Garda

Altri itinerari adiacenti alla strada della Forra

La tua moto dopo la strada della Forra ha ancora voglia di mangiare polvere ed assaporare il sapore selvaggio della strada? No problem, ci sono altri itinerari in prossimità della strada della Forra altrettanto validi. Uno di questi è l’itinerario dei tre laghi: il Lago di Garda, il Lago di Idro ed il Lago di Ledro. Questo itinerario è lungo circa 250 chilometri percorribili in 5 ore. Durante il tragitto affronterai diversi tornanti, un centinaio circa, e raggiungerai un’altezza massima di 1.650 metri. In alternativa c’è l’itinerario a Nord del Lago di Garda, che parte da Desenzano, percorre Riva del Garda, Tenno e Toblino per ritornare nuovamente a Desenzano.

Itinerario moto Strada della Forra

Ora che hai tutte le informazioni che ti servivano, puoi guardare la mappa di Gooooooooogle maps con il miglior itinerario Strada della Forra da fare in moto, con evidenziati i luoghi che ti consiglio di visitare.

Strada della Forra in moto: consigli utili

Ti consiglio di percorrere la strada della Forra in moto di sera, quando c’è un’illuminazione molto suggestiva. Inoltre è preferibile affrontare il percorso in salita, in modo da godersi meglio il bellissimo panorama. Fai attenzione e tieni sempre la destra, poiché la strada è piuttosto stretta. All’interno dell’articolo puoi consultare la mappa della strada della Forra per selezionare il tuo itinerario.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Voti: 7 Media Voto: 5]
Sono un appassionato di viaggi in moto, d'inverno mi piace scendere per le piste con il mio snowboard e fin dall'infanzia sono un fanatico del web. Ah, dimenticavo: polenta e salsiccia mi accompagnano durante tutto l'anno ;)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here