Noi motociclisti siamo sempre alla ricerca continua di emozioni forti e di itinerari nuovi da percorrere “on the road”, assaporando il sapore selvaggio dell’asfalto tra scenari e scorci paesaggistici da sogno. L’itinerario del col de la Bonette (o Colle della Bonette) è uno dei più belli per i motociclisti a caccia di nuove strade, considerato il più alto delle Alpi.

Il col de la Bonette è un valico alpino della Francia situato nelle Alpi Marittime, e grazie ai suoi 2.860 metri è considerato il “tetto d’Europa”. Nel 2008 la Honda per rendere omaggio a questo tratto alpino incise sulle carene laterali della Transalp XL700V l’altitudine e le coordinate. Il valico è stato diverse volte teatro del Tour de France, poiché è possibile percorrere anche in bici il col de la Bonette.

Come raggiungere il col de la Bonette

Vuoi goderti il panorama delle Alpi francesi e la tua moto già scalpita per la prossima avventura? Allora scopriamo come arrivare al col de la Bonette. Il nostro viaggio inizia da Cuneo, da cui devi dirigerti verso Borgo San Dalmazzo e Vinadio, per poi virare a sinistra verso Colle della Lombarda e della Francia. Già qui puoi divertirti tra tante curve andando in direzione di Saint-Sauveur-sur-Tinèe, da cui devi girare a destra verso Roubien e del Col de la Couillole.

Tra pinete e pareti rocciose inizia la discesa verso Guillaumes per poi deviare a destra sulla D2002, fai attenzione poiché l’asfalto è piuttosto sconnesso. Una volta arrivato ad Allo comincia la salita verso Col d’Allos, un percorso particolarmente impegnativo poiché la carreggiata si restringe. Dopo aver superato Barcelonette e Jausiers inizia una salita ancora più tosta con vari tornanti. All’altezza di Rochas la strada si stringe ancora di più, e dopo aver superato vari tornanti e diverse località arriverai a Lac de Eissaupres. Siamo quasi in cima! Sulla sinistra c’è una stradina ben asfaltata che ti permette di godere in un panorama mozzafiato, una vista privilegiata sulle Alpi francesi. A questo punto puoi far riposare il tuo fedele destriero motorizzato per le foto di rito.

3 cose da vedere lungo il col de la Bonette

Oltre al bellissimo panorama delle Alpi ci sono altre cose da vedere al col de la Bonette. All’altezza di Rochas c’è una bellissima cascata, ti consiglio di fare una sosta per ristorare il corpo e lo spirito, immerso nel silenzio del posto con lo scroscio rilassante dell’acqua. In totale il viaggio è lungo 377 chilometri, quindi può essere una buona idea trovare un posto dove dormire a col de la Bonette. Uno dei migliori alberghi della zona è Le Château des Magnans, situato a Jausiers, che offre piscine, spa e servizi di lusso ai suoi clienti. Prima di arrivare in territorio francese ti suggerisco anche di fare una tappa al santuario di Sant’Anna, nel comune di Vinadio in provincia di Cuneo, che con i suoi 2.035 metri sul livello del mare è il secondo più alto d’Europa.

Altri itinerari adiacenti al col de la Bonette

Vicino al col de la Bonette c’è un altro itinerario mozzafiato per impavidi e coraggiosi centauri: il col de l’Iseran, che si staglia imperioso con i suoi 2.770 metri di altezza. Il col de l’Iseran sorge nella regione della Savoia, al confine con il Piemonte e la Val d’Aosta, ed è facilmente raggiungibile da Susa passando per il Moncenisio. In totale il percorso è lungo 29.4 chilometri con una pendenza del 10%.

Col de la Bonette in moto: consigli utili

Il col de la Bonette è praticabile da giugno a settembre, quindi prepara il tuo viaggio in questi mesi. Il percorso è godibilissimo poiché per curvare non devi girare eccessivamente lo sterzo, con la possibilità di ammirare il panorama. Fai attenzione quando inizia l’ultima parte della salita, poiché la carreggiata tende a restringersi. Il tratto di strada è tenuto bene, ma in alcuni punti l’asfalto potrebbe essere leggermente sdrucciolevole.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Voti: 4 Media Voto: 5]
Sono un appassionato di viaggi in moto, d'inverno mi piace scendere per le piste con il mio snowboard e fin dall'infanzia sono un fanatico del web. Ah, dimenticavo: polenta e salsiccia mi accompagnano durante tutto l'anno ;)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here